In tutti i campi della vita, quello privato e quello lavorativo, la cura del proprio sorriso e del proprio viso è molto importante.
Un sorriso curato in un viso armonioso è fonte di soddisfazione e trasmette agli altri sicurezza. Il dentista è in grado oggi di lavorare sia sull’estetica del sorriso che sull’aspetto del viso.

Oltre, infatti, alle tecniche di sbiancamento è oggi possibile correggere diastemi (spazi tra i denti), malposizioni dentali, denti fratturati, denti usurati da cause meccaniche (bruxismo, spazzolamento scorretto )o da cause chimiche (vomito da bulimia, abuso di bevande acide), usando la tecnica delle faccette dentali che applica delle sottili lamine in ceramica sulla superficie dello smalto.
In questa tecnica la lamina in ceramica viene applicata sulla superficie esterna dello smalto che solitamente prima viene ridotto di qualche decimo di millimetro e successivamente incollata con una tecnica adesiva.
Sull’aspetto del viso la novità è data dalla possibilità di reintegrare un importante componente della pelle che con l’età tende a diminuire determinando un assottigliamento della cute e la conseguente comparsa di rughe: l’acido ialuronico.
In questo caso la tecnica usa una cannula o un ago che con varie iniezioni portano in profondità l’acido. L’operazione dura mediamente 30 minuti i risultati sono apprezzabili subito e non altera in maniera marcata l’espressione del viso.

L’ACIDO IALURONICO

L’acido ialuronico è uno zucchero naturalmente presente nei vari tessuti e fluidi corporei in pressochè tutti gli organismi viventi (costituisce oltre il 50% della matrice extracellulare del derma).
Tra le sue caratteristiche è fondamentale la capacità di legare a sé l’acqua, peculiarità che consente di mantenere un’adeguata e naturale idratazione della pelle, riconoscibili nel turgore tipico giovanile.
Riveste un ruolo importante anche per il trasporto delle sostanze nutritive e nella regolazione dell’equilibrio idrico cutaneo favorendo la sintesi di collagene e combattendo i radicali liberi.